Garanzia

Tutti i prodotti venduti da FPMELETTRONICA sono coperti dalla garanzia convenzionale del produttore e dalla garanzia di 24 mesi per difetti di conformità, ai sensi del DL 24/02. Per fruire dell’assistenza in garanzia, il Cliente dovrà conservare la fattura (o il DDT) che riceverà in formato cartaceo all’interno del pacco. Il cliente con l’accettazione del contratto d’acquisto di prendere atto delle modalità di Assistenza in vigore al momento del ricorso all'Assistenza in Garanzia, che accetta.

La garanzia convenzionale del produttore viene fornita secondo le modalità illustrate nella documentazione presente all’interno della confezione del prodotto. Se, a seguito di intervento da parte di un Centro Assistenza Autorizzato, il difetto dovesse risultare non coperto dalla garanzia convenzionale del produttore, al Cliente saranno addebitati gli eventuali costi di verifica e ripristino richiesti dall’Assistenza autorizzata, nonché i costi di trasporto, se sostenuti da Fpmelettronica.

Garanzia 24 Mesi

La garanzia di 24 mesi ai sensi del DL 24/02 si applica al prodotto che presenti un difetto di conformità, purché il prodotto stesso sia utilizzato correttamente, nel rispetto della sua destinazione d’uso e di quanto previsto nella documentazione tecnica allegata. Tale garanzia è riservata al Consumatore privato (persona fisica che acquista la merce per scopi non riferibili alla propria attività professionale, ovvero effettua l’acquisto senza indicare nel modulo d’ordine un riferimento di Partita IVA). In caso di difetto di conformità, Fpmelettronica provvede, al ripristino della conformità del prodotto mediante riparazione/sostituzione. Solamente a seguito del rilascio di un numero di autorizzazione, il cliente dovrà far pervenire il bene seguendo le istruzioni contenute nella mail stessa. Nel caso in cui, per qualsiasi ragione, non fosse in grado di rendere al proprio cliente un prodotto in garanzia (ripristinato o sostituito), Fpmelettronica potrà procedere a propria discrezione alla restituzione dell’intero importo pagato oppure alla sostituzione con un prodotto con caratteristiche pari o superiori. Se, a seguito di intervento da parte di un Centro Assistenza Autorizzato, il vizio non dovesse risultare un difetto di conformità ai sensi del DL 24/02, al Cliente saranno addebitati gli eventuali costi di verifica e ripristino richiesti dall’Assistenza Autorizzata, nonché i costi di trasporto se sostenuti da Fpmelettronica.

Tempi e modalità di esercizio della Garanzia Legale:   

Il Cliente dovrà:

1 - Inviare una comunicazione scritta alla FPM ELETTRONICA, indicando il vizio del prodotto;

2 - Attendere l'autorizzazione al rientro con identificativo della pratica che sarà comunicato dalla FPM ELETTRONICA;

3 - Preparare il prodotto per la spedizione imballandolo accuratamente ed accludendo ogni accessorio, il manuale di istruzione e tutto quanto contenuto in origine nell'imballo del prodotto;

4 - Indicare sull'imballo il Numero di Autorizzazione al Rientro attribuito dalla FPM ELETTRONICA (le spese di restituzione sono a carico del Cliente).

Limitazioni

La garanzia non copre problemi o danni risultanti da: (a) incidente, abuso, applicazione impropria, riparazione, modifica o disassemblaggio non autorizzati; (b) operazione impropria di manutenzione, utilizzo non conforme alle istruzioni relative al prodotto o collegamento ad una tensione di alimentazione impropria;(c)cause esterne che provocano il danneggiamento quali sovratensioni, fulmini, scariche elettriche; oppure (d) utilizzo di accessori - quali ad es. Alimentatori non compatibili, fatta eccezione per i casi in cui tali restrizioni siano proibite dalla legge in vigore.

Ritardi

Nessun danno può essere richiesto a Fpmelettronica per eventuali ritardi nell’effettuazione di riparazioni o sostituzioni POSTE IN ESSERE DAI CENTRI ASSISTENZA SCELTI.

Altre condizioni:

Conclusione del contratto ed accettazione delle condizioni generali di vendita:

1. Se il Cliente è un consumatore (ossia una persona fisica che acquista la merce per scopi estranei alla attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, ovvero non effettua l'acquisto indicando nel modulo d'ordine un riferimento di partita IVA), i contratti conclusi con la FPM ELETTRONICA  accedendo al Sito sono disciplinati dal Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206 (Codice del consumo). La FPM ELETTRONICA ottempera altresì agli obblighi derivanti dal Decreto Legislativo 9 aprile 2003 n. 70 (Attuazione della Direttiva 2000/31/CE relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell'informazione nel mercato interno, con particolare riferimento al commercio elettronico).

2. Il contratto stipulato tra la FPM ELETTRONICA ed il Cliente deve intendersi concluso nel momento in cui l'ordine inoltrato dal Cliente - nel rispetto della procedura di acquisto indicata sul Sito - perviene all'indirizzo del Sito. L'ordine inviato dal Cliente sarà vincolante per la FPM ELETTRONICA solo se l'intera procedura di acquisto è stata completata regolarmente ed in modo corretto, senza alcuna evidenziazione di messaggi di errore da parte del Sito.

3. Inoltrando l'ordine alla FPM ELETTRONICA, il Cliente riconosce e dichiara di aver preso visione di tutte le indicazioni fornitegli durante la procedura d'acquisto e di accettare integralmente le condizioni generali di vendita (flag obbligatorio prima dell'effettuazione dell'ordine).

Modalità di acquisto:

4. Il Cliente può acquistare solo i prodotti presenti nel catalogo del Sito al momento dell'inoltro dell'ordine, così come descritti nelle relative schede tecnico-informative. L'ordine non potrà essere effettuato in relazione ai prodotti che, pur presenti nel catalogo del Sito, vengano indicati come non disponibili. In ogni caso, i prodotti presenti sul Sito sono offerti sino ad esaurimento della loro disponibilità.  L'immagine a corredo della scheda descrittiva di un prodotto può non essere perfettamente rappresentativa delle sue caratteristiche, ma differire per colore, dimensioni, elementi accessori presenti in figura. Le informazioni tecniche di supporto all'acquisto sono fornite dai produttori e devono intendersi come semplice materiale informativo generico.

5. La corretta ricezione dell'ordine è confermata dalla FPM ELETTRONICA mediante una comunicazione via e-mail, inviata all'indirizzo di posta elettronica indicato dal Cliente all'atto dell'ordine. La comunicazione di conferma riporterà il numero identificativo, la data e l'ora di effettuazione dell'ordine, l'indicazione dei prodotti acquistati, il relativo prezzo, le spese di consegna, i dati forniti dal Cliente per la fatturazione e per la consegna, la modalità di pagamento scelta dal Cliente ed un riepilogo delle condizioni generali di vendita. Il Cliente deve senza indugio verificare il contenuto della comunicazione e segnalare immediatamente alla FPM ELETTRONICA eventuali errori od omissioni.

Modalità di consegna / destinatario:

La FPM ELETTRONICA per ogni ordine effettuato emette fattura. Per l'emissione della fattura, fanno fede le informazioni fornite dal Cliente all'atto dell'ordine.

13. Le spese di consegna sono a carico del Cliente, nella misura indicata al momento dell'ordine. Il pagamento della merce da parte del Cliente avverrà utilizzando la modalità scelta all'atto dell'ordine, si prega di verificare che indirizzo e numero di telefono siano corretti e completi. Non ci assumiamo nessuna responsabilità per ritardi o mancate consegne in seguito a indicazioni errate, se il materiale ci viene restituito per mancata consegna (indirizzo errato o mancato ritiro da parte del cliente) saranno addebitate al cliente le spese di ritorno e rispedizione.

14. Per la consegna della merce è necessaria la presenza del Cliente o di un suo incaricato all'indirizzo del destinatario indicato nell'ordine, questa avviene al fronte strada (salvo altre indicazioni pubblicate sul sito). Al momento della consegna della merce da parte del corriere, il Cliente è tenuto a controllare che il numero dei colli in consegna corrisponda a quanto indicato sul documento di trasporto (DDT), che l'imballo risulti integro, non danneggiato, né bagnato o comunque alterato, anche nei materiali di chiusura. Eventuali danni all'imballo e/o al prodotto o la mancata corrispondenza del numero dei colli o delle indicazioni devono essere immediatamente contestati, apponendo una riserva di controllo scritta sulla prova di consegna del Corriere. Una volta firmato il documento del corriere, il Cliente non potrà opporre alcuna contestazione circa le caratteristiche esteriori di quanto consegnato.

15. Fatto salvo il termine di trenta giorni dalla ricezione dell'ordine, i tempi stabiliti per la consegna della merce devono considerarsi indicativi. Non è previsto un preavviso telefonico al Cliente da parte del corriere. In caso di assenza del Cliente, è previsto un secondo passaggio oppure un contatto telefonico da parte del corriere per concordare una riconsegna entro le 24 ore successive. In caso di esito negativo anche della riconsegna, La FPM ELETTRONICA tenterà di contattare il Cliente per definire ed eventualmente risolvere le cause del mancato recapito. In caso di esito negativo, l'ordine si riterrà annullato per impossibilità di eseguire il recapito. Dell'annullamento, La FPM ELETTRONICA darà comunicazione al Cliente tramite e-mail. L'importo già eventualmente pagato dal Cliente sarà a questi restituito, con detrazione delle spese sostenute per i tentativi di consegna.

16. Qualora non sia in grado di consegnare la merce ordinata a seguito della sua sopravvenuta indisponibilità, anche temporanea, La FPM ELETTRONICA ne darà tempestivamente comunicazione al Cliente tramite posta elettronica. L'importo eventualmente già pagato dal Cliente sarà rimborsato il più presto possibile, e comunque non oltre trenta giorni dalla ricezione dell'ordine di acquisto.

 

17-Contributo RAEE:

Il Decreto 151, a fronte dei nuovi obblighi imposti ai Produttori in materia di ritiro e trattamento dei rifiuti elettrici ed elettronici, prevede uno strumento finanziario, definito appunto “Contributo RAEE”, per consentire a questi ultimi di sostenere i costi relativi alla gestione dei RAEE.

Il “contributo RAEE”, detto anche “eco-contributo RAEE”, consiste in una voce di costo aggiuntiva applicata dal Produttore ai prodotti oggetto della Normativa immessi sul mercato. Il “contributo RAEE” è funzionale esclusivamente alla copertura dei costi di gestione dei RAEE e non rappresenta fonte di profitto per i Produttori, per i Sistemi Collettivi, né per il punto vendita.

La Legge consente ai Produttori di decidere se renderlo visibile, cioè separato dal prezzo del prodotto, (visible fee), oppure invisibile, ovvero incorporarlo nel prezzo di vendita totale del prodotto. Una decisione che vincolerà tutti i soggetti della filiera commerciale nelle attività di vendita del prodotto stesso. É stabilito dal Dlgs 151/05, infatti, che se il contributo RAEE sia reso visibile dal Produttore, il Distributore è obbligato ad indicare all'acquirente finale il prezzo del prodotto separato dal costo per la gestione dei RAEE. Il costo di gestione dovrà essere identico a quello individuato dal Produttore, rimanendo invariato durante i passaggi commerciali di tutta la filiera.

Il “Contributo RAEE” è previsto sia pagato all’atto dell’acquisto di un nuovo prodotto, dal Consumatore al Distributore. Il Distributore lo versa al Produttore, il quale, a sua volta, lo gira al Consorzio cui aderisce e che garantisce in suo nome l’assolvimento degli obblighi di Legge previsti.

La FPM ELETTRONICA applica il D.L. inserendo il costo del contributo all'interno del prezzo

del prodotto e in fase di fatturazione il totale dovuto sempre separato dal costo dell'articolo.

 

18-Legge applicabile e Foro competente:

Il contratto di vendita tra il Cliente ed La FPM ELETTRONICA è governato dalla legge italiana, con esclusione dell'operatività delle norme di conflitto. Per le controversie civili concernenti i contratti di vendita tra il Cliente ed La FPM ELETTRONICA conclusi attraverso il Sito, se il Cliente è un consumatore la competenza territoriale spetta inderogabilmente al giudice del luogo di residenza o di domicilio del Cliente, ove ubicati in Italia. In tutti gli altri casi, la competenza territoriale spetta inderogabilmente al Foro di Chieti.